Stadio Dante Merlo – Rigenerazione e adeguamento impianti sportivi e nuova palestra polifunzionale


Avanzamento lavori 22/11/2023: sono state ultimate le porzioni di tappetino nero che concludono la curva sino al rettilineo successivo o alla tangente.
Si sta procedendo con la stesura della resina “turapori” che consentirà l’impermeabilizzazione del tappetino anche nel caso di ambiente ostile (freddo, neve, nebbia, ghiaccio), preservandolo fino alla conclusione dei lavori che saranno completati quando le temperature raggiungeranno stabilmente i 10 gradi centigradi.


Avanzamento lavori luglio 2023: allo stadio Dante Merlo tutto è pronto per la posa del nuovo manto della pista di atletica: la preparazione del fondo è stata completata anche con l’asfaltatura, che sarà a breve ricoperta con la nuova pavimentazione. 

Stadio dante merlo la nuova pista di atletica e l'area per il salto in lungo in costruzione

stadio dante merlo dettaglio della nuova area per il salto il lungo e della pista di atletica


INQUADRAMENTO STORICO E TERRITORIALE
Lo Stadio, ora intitolato al compianto Presidente dell’atletica “Dante Merlo”, fu costruito all’inizio degli anni ’30 del secolo scorso. È un edificio sottoposto alla tutela della Soprintendenza alle Belle Arti e come tale difficilmente modificabile nei suoi elementi storici e architettonici. Lo Stadio nel corso degli anni è stato inglobato nel tessuto urbano dell’area residenziale che gravita su Viale Montegrappa.

INTERVENTI PREVISTI

  • Rigenerazione e adeguamento degli impianti sportivi
    Questo storico stadio sarà oggetto di importanti interventi, incentrati sulle attività legate all’atletica leggera. Questo significa non solo provvedere all’adeguamento della pista di atletica e mettere a norma tutte le pedane anche rispetto al campo centrale di gioco, ma ragionare su migliorie e nuove pedane da affiancare alle attuali, per migliorare l’efficienza della struttura e garantire una numerosa partecipazione giovanile. Obiettivo importante è anche quello di rendere l’impianto godibile sportivamente da ogni tipo di abilità.

L’intervento non si limita alla sola rimessa a norma della pista e delle pedane, ma prevede di duplicare alcune pedane, creando ulteriori spazi per l’allenamento degli atleti, anche nell’ottica della pacifica convivenza con l’attività calcistica.

È stata concordata la riduzione dimensionale dell’attuale campo di calcio, che è anche la zona di atterraggio per le discipline dei lanci. L’attuale campo da calcio misura 105×65 metri, ed è omologabile sino alla serie B. La riduzione del campo da calcio decongestionerà l’attuale lunetta, che in alcune giornate poteva essere gravata da lanci e salti in contemporanea, diventando oltre che caotica anche potenzialmente pericolosa. Sarà possibile così svolgere l’attività di lancio del giavellotto/vortex nella nuova lunetta, così come dividere per categoria i saltatori in alto, sempre molto numerosi sulle nostre pedane.
Anche la pedana del salto in lungo/triplo sarà oggetto di un importante intervento, per sdoppiare le corsie di rincorsa, ampliare le buche corredandole con dei desabbiatori e renderle utilizzabili anche per l’attività delle persone videolese.

progetto pista atletica

Completeranno gli interventi un allungamento dell’appendice dell’attuale pedana del lancio del giavellotto e il rifacimento della fossa dei 3000 siepi perché ormai in cattive condizioni. Verrà anche rimossa l’attuale gabbia del lancio del disco/martello e rifatta completamente la pedana in una posizione più idonea a contenerne l’imponente mole, in ottemperanza alle sempre più cautelative norme di sicurezza sugli impianti. La pedana del getto del peso verrà demolita e spostata in posizione più idonea, così come verrà realizzata un’altra pedana di allenamento del getto del peso in posizione tale da poter effettuare i lanci in uno spiazzo esterno del campo da calcio.

  • Nuova palestra polifunzionale – Ampliamento indoor
    L’area su cui sorgerà la nuova palestra polifunzionale si trova tra il retro della tribuna esistente e il parcheggio pubblico a nord, dove oggi è presente una tettoia esterna utilizzata come spazio di deposito, di cui è prevista la demolizione. Il progetto prevede anche la successiva realizzazione di un locale di servizio che accoglierà il magazzino e gli spogliatoi. La struttura occupa una superficie totale di circa 870 metri quadri, e si affaccia sul parcheggio retrostante a nord del centro sportivo.

La struttura portante utilizza pilastri in cemento armato e travi in legno lamellare, che li collegano e sorreggono la copertura della palestra sulla quale verrà posizionato un impianto fotovoltaico per rendere efficiente e sostenibile la gestione del nuovo impianto. Sul tetto del blocco spogliatoi verranno posizionati gli impianti utili alla struttura circondati da pannelli fonoisolanti.

L’edificio prevede un rivestimento in intonaco a fasce orizzontali, in cui si alternano cromie sui toni del giallo e dell’arancione, che riprendono i colori degli edifici adiacenti, ed è caratterizzato da sagome di atleti che praticano diverse discipline sportive rendendo così immediatamente identificabile la sua funzione. La struttura è accessibile dalla porta di ingresso del blocco spogliatoi posizionato a est, che si apre su un corridoio che funge da atrio.
Nella palestra polivalente sarà possibile svolgere diverse attività come calcio a cinque, basket e pallavolo. Gli spazi sono stati dimensionati per garantire la più ampia accessibilità e fruizione anche a persone con disabilità.

vista in sezione della palestra

RIGENERAZIONE E ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI
Ammontare dell’investimento: 1.000.000 €
Progettisti: Vittorie & Associati Studio di architettura – Udine

NUOVA PALESTRA POLIFUNZIONALE – AMPLIAMENTO INDOOR
Ammontare dell’investimento: 1.650.000 €
Progettisti: WeProject s.r.l. – Milano

banner enti finanziatori Unione Europea e Presidenza Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo Sport