Restauro e valorizzazione Teatro Cagnoni


Situazione al 12/04/2024: i lavori sono terminati, il 16 aprile riapre al pubblico
il Civico Teatro Cagnoni con la rassegna Festival 150°


INQUADRAMENTO TERRITORIALE
Il Civico Teatro Cagnoni è situato in Corso Vittorio Emanuele II, 45. L’edificio, progettato dall’architetto Andrea Scala, è stato inaugurato nel 1873 ed è costituito da 4 corpi:

  1. corpo frontale d’ingresso, ridotto, sale sociale su quattro livelli
  2. corpo sala teatrale costituito da platea, tre ordini di palchi, loggione e sala prove nel sottotetto
  3. corpo palcoscenico: sotto palcoscenico, palcoscenico e soprastante graticcia
  4. corpo servizi: camerini, cameroni, locali tecnici, sala prove di danza su tre piani

veduta aerea del teatro cagnoni
La struttura è realizzata in muratura in laterizio pieno, la copertura è sorretta da grandi capriate lignee di tipo palladiano e il manto è in coppi d’argilla.

COSA PREVEDE IL PROGETTO
L’intervento si pone in continuità con quello ultimato nell’anno 2022, che ha visto il consolidamento della volta della platea con l’introduzione di nuove strutture metalliche di sostegno delle centine lignee, l’alleggerimento delle capriate della copertura, con la rimozione della sala prove, e la realizzazione di una cappa sulla superficie della volta con materiale fibrorinforzato.

il soffitto del teatro cagnoni

Schema con evidenziazione delle nuove capriate metalliche di sostegno della volta della platea
Schema con evidenziazione delle nuove capriate metalliche di sostegno della volta della platea

DESCRIZIONE INTERVENTO
Saranno realizzate nuove capriate metalliche in affiancamento a quelle esistenti di sostegno della copertura e della graticcia scenica (la struttura di palcoscenico che consente di installare e movimentare nel modo più comodo e funzionale i fondali, le scene e le macchine di scena sospese) e  interventi puntuali di consolidamento delle strutture lignee.

Vista dal basso della graticcia e modellino in scala che mostra le strutture di copertura e della graticcia
Vista dal basso della graticcia e modellino in scala che mostra le strutture di copertura e della graticcia

Saranno inoltre affrontate le problematiche relative alla umidità di risalita nel seminterrato, risanate le parti degradate e le lesioni superficiali, eseguita una pulitura e successiva velatura di colore di tutte le superfici degli ambienti principali del teatro.

Il progetto di valorizzazione comprende inoltre la sostituzione delle 650 poltrone dalla platea e dei palchi e l’acquisto di apparecchiature dedicate all’inclusione, che favoriscano la partecipazione di cittadini non vedenti e non udenti alle rappresentazioni teatrali, in un’ottica di appartenenza ad una comunità solidale ed inclusiva.

 

Ammontare dell’investimento: 1.000.000 €, interamente finanziato
dal Piano Lombardia 2021-2022, Bando per l’assegnazione di contributi
per la valorizzazione del patrimonio pubblico lombardo a fini culturali: innovazione e sostenibilità

banner enti finanziatori regione Lombardia e piano Lombardia

Progetto definitivo : Studio di Ingegneria ArCa – Via Parravicini, 3 Tirano (SO)
Progetto esecutivo: R.T.P. Arch. Marforio – Viale F. Baracca n. 61 Arona (NO)

Allegati