Parco Didattico

Accrescimento e protezione del verde urbano


Situazione lavori 22/11/2023: l’abbattimento della struttura esistente è programmata per la primavera 2024.


IL PROGETTO
Il “Parco didattico” risponde agli obiettivi riguardanti il contrasto ai cambiamenti climatici e prevede interventi di protezione della natura e della biodiversità attraverso la partecipazione attiva dei cittadini. Sarà sviluppato nelle aree dell’ex centro “Fateci Spazio” e alla porzione di terreno adiacente, di proprietà pubblica, tra via Benedetto Croce e via Treves.

COSA PREVEDE
innanzi tutto si procederà alla demolizione dell’edificio esistente (attualmente contenente amianto). Sarà edificato in nuovo padiglione multifunzionale con spazi per attività didattiche e locali adibiti al deposito delle attrezzature necessarie per svolgere le attività di educazione ambientale previste; saranno definire le aree verdi e le aree dedicate a laboratori all’aperto.


QUALI ATTIVITÀ OSPITERÀ

A) Educazione ambientale: esperienze educative-formative legate alla natura.

  • Laboratori di sensibilizzazione sulla cura e il rispetto del verde e del patrimonio naturalistico;
  • laboratori su tecniche di piantumazione e coltivazione;
  • laboratori di conoscenza di piante e erbe;
  • laboratori creativi sul riuso dei materiali e su tecniche di riciclo.

B) Riforestazione urbana educativa: far conoscere e sperimentare agli studenti una tecnica di riforestazione naturalistica, attraverso la cura di un nuovo vivaio forestale regionale per la creazione di un piccolo bosco perenne.

C) Inclusione sociale: attraverso la realizzazione di un nuovo vivaio forestale regionale.

  • Supporto e accompagnamento alla realizzazione comunitaria e alla gestione di orti condivisi/sociali;
  • laboratori di ortofloricoltura e sensoriali, per persone con disabilità sensoriali;
  • percorsi di progettazione partecipata per l’autocostruzione di arredi o attrezzature per l’orticoltura o la sosta, di piccole strutture dimostrative con tecniche di bioarchitettura.

* Queste attività possono rappresentare un’opportunità per l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro  per persone con diversi tipi di fragilità.

D) Punto informativo: dedicato al Parco della Valle del Ticino (recentemente riconosciuto Riserva della Biosfera MAB UNESCO).


A CHI È RIVOLTO

  • Ai giovani;
  • agli studenti;
  • ai bambini;
  • alle persone della terza età;

Il Parco e le sue attrezzature saranno inoltre a disposizione delle scuole di Vigevano per attività di didattica ambientale.

 

Finanziamento complessivo: 260.000,00 €

Logos istituzionali degli Enti cofinanziatori e coinvolti dal progetto: coesione Italia 21-27, Unione Europea, Repubblica Italiana, Regione Lombardia