La nuova Biblioteca

Recupero, efficienza energetica e cultura


Situazione lavori 22/11/2023: l’assegnazione della progettazione è in fase di gara.


IL PROGETTO

L’ala nord del Castello Sforzesco sarà completamente restaurata e diventerà una “Piazza del Sapere”, uno spazio all’avanguardia in piena conformità ai criteri di efficienza energetica. La struttura, su due livelli, ospiterà:

  • la biblioteca per gli adulti;
  • la biblioteca dei ragazzi, con diverse zone pensate per i bisogni educativi e relazionali delle diverse fasce di età;
  • la biblioteca inclusiva, con una sezione specifica per la sperimentazione della lettura multisensoriale;
  • lo spazio Alpha, dedicato agli adolescenti;
  • il giardino dei lettori, attrezzato per la lettura o lo studio all’aperto.

I SERVIZI

A) SERVIZI CULTURALI FORMATIVI
Sono tutti i servizi che esulano dall’attività “ordinaria” della biblioteca e la rendono uno spazio inter-culturale e formativo, per contrastare la povertà educativa e includere nuovi pubblici, attraverso:

  • corsi e laboratori per bambini/e su temi artistici, storici, culturali
  • corsi di italiano e di lingue straniere

B) SERVIZIO DI BIBLIOTECA INCLUSIVA
La biblioteca dei ragazzi è concepita per essere una “biblioteca inclusiva”, un servizio per tutti e tutte che riserva un’attenzione particolare alle persone con abilità cognitive diversificate. Avrà spazi morbidi e una sala multisensoriale, e saranno arrivate – con la collaborazione di Enti specializzati del Terzo Settore – attività come:

  • sportello informativo sulla CAA – Comunicazione Alternativa Aumentata
  • laboratori di lettura multisensoriale e CAA
  • laboratori di supporto studio DSA e dislessia
  • percorsi di riabilitazione sensoriale.

C) ATTIVAZIONE SPAZIO ALPHA
Un centro dedicato alla popolazione adolescente, dai 13 ai 17 anni, per contrastare la dispersione scolastica e favorire l’empowerment giovanile, cioè il rafforzamento del potere di scelta dei giovani attraverso la consapevolezza della responsabilità individuale e collettiva e il miglioramento delle competenze e delle conoscenze.
Lo spazio potrebbe diventare in parte autogestito, con un’area multimedia e sperimentazione artistica, e aule destinate allo studio condiviso e all’aggregazione. Con il supporto specializzato di educatori ed educatrici, saranno proposte:

  • attività educativa di strada per attirare utenti e raccogliere i bisogni sociali
  • supporto allo studio
  • corsi di materie artistiche, artigianali, musicali
  • supervisione delle attività eventualmente gestite in autonomia dai giovani (sala multimedia, sala studio etc.)

I DESTINATARI 
• Bambini e bambine e ragazzi e ragazze con abilità cognitive diversificate
• Studenti e studentesse in formazione (età dai 15 ai 19) e diplomati e diplomate (dai 18 ai 25 anni)

 

Investimento complessivo: 4.380.000,00 €

Logos istituzionali degli Enti cofinanziatori e coinvolti dal progetto: coesione Italia 21-27, Unione Europea, Repubblica Italiana, Regione Lombardia