Sposiamoci a Vigevano

Ultimo aggiornamento il 19 Gennaio 2024 alle 15:51

Matrimonio civile:
ufficio Stato Civile, sede di Palazzo Esposizioni Piazza Calzolaio d’Italia n. 1
email: gr-statocivile@comune.vigevano.pv.it
tel. 0381-299.805/842/839
Riceve su appuntamento da fissare cliccando qui

Cosa è
La celebrazione del matrimonio civile è attività istituzionale garantita ed è regolamentata dal Codice Civile dall’art. 106 all’art. 116.
Per la celebrazione dei matrimoni civili,  il Sindaco può delegare le funzioni di Ufficiale di Stato Civile ai dipendenti a tempo indeterminato o al Segretario Generale.
Possono celebrare matrimoni civili anche assessori, consiglieri e/o cittadini italiani che abbiano i requisiti per l’elezione a consigliere comunale.

Come funziona
Scaduti i termini di pubblicazione, gli sposi possono concordare la data della cerimonia presso l’Ufficio Stato Civile, compatibilmente con la disponibilità, in una delle sedi previste.
Nel corso dell’anno, ad esclusione del periodo estivo, i matrimoni civili sono celebrati normalmente in orario di servizio; per celebrarli fuori dell’orario di servizio, al sabato, alla domenica e nei giorni festivi, è necessario prendere accordo con l’ufficio dello stato civile con le seguenti limitazioni:
MATTINA: due cerimonie, con almeno un’ora di distacco
PMERIGGIO: una sola cerimonia nell’orario compreso tra le 15:00 e le 18:00.
Nel periodo estivo, dal 1 luglio al 15 settembre, il sabato e la domenica e nei giorni festivi le celebrazioni si effettuano solo al mattino. Il servizio è sospeso nelle due settimane centrali di agosto.
Le celebrazioni sono sospese inoltre nelle festività solenni e nelle giornate che prevedono la chiusura degli uffici: (Capodanno, Epifania, Pasqua, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, Ferragosto, 1 Novembre, Natale, Santo Stefano e Festa del Santo Patrono)

Dopo averne verificato la disponibilità, la sala scelta potrà essere prenotata al massimo con un anno di anticipo rispetto alla data fissata per la celebrazione della cerimonia.
L’importo per l’affitto della sala sarà calcolato dall’Ufficio Stato Civile, che consegnerà alla coppia il prospetto con la somma da versare.
La prenotazione diventerà effettiva al momento della consegna all’Ufficio Stato Civile della ricevuta di versamento della somma stabilita.
In caso di rinuncia all’utilizzo della sala, la somma versata a titolo di prenotazione non sarà restituita, salvo nel caso sopravvenga un grave impedimento, che dovrà essere documentato.
E’ assolutamente vietato gettare riso, confetti, coriandoli ed altro all’interno dei locali comunali utilizzati per la cerimonia e sullo scalone d’ingresso di Palazzo Comunale sito in C.so Vittorio Emanuele II, 25.
Qualora venga trasgredita detta disposizione, sarà addebitata agli sposi la spesa di € 50 per la pulizia.

Costo e modalità di pagamento per matrimoni civili
Il pagamento va effettuato tramite il nodo pagamenti PagoPA con modalità che verranno indicate dall’Ufficio di Stato Civile

Dove
Il matrimonio civile può essere celebrato su domanda degli interessati:

  • Palazzo Comunale C.so Vittorio Emanuele II, 25, in Sala Giunta  ed in Aula  Consiliare;
  • Castello, nella Sala dell’Affresco e nel Salone della Duchessa;
  • Teatro Cagnoni, nel ridotto del teatro;
  • Palazzo Roncalli, Via del Popolo,17, nella Sala dell’ottocento e nella sala Bocca
  • Villa Ronchi, frazione Sforzesca
  • Ludovico il Moro, frazione Sforzesca
  • Villa Battù

Come prenotare la sala
La visita della sala destinata alla celebrazione dei matrimoni civili, dovrà essere effettuata dai richiedenti, previo accordi con l’Ufficio di Stato Civile.
L’Ufficio di Stato Civile, si adopererà affinché i servizi richiesti dagli sposi, siano regolarmente prestati.
I richiedenti possono, a propria cura e spese, arricchire la sala con addobbi floreali e piante verdi.

Tariffe spazi Castello: contattare l’ufficio Servizi Culturali al numero 0381-299390

Allegati