Laboratori in Biblioteca per Scuola Materna e Scuola Primaria

Per Scuola Materna e Scuola Primaria

La Biblioteca dei Ragazzi propone alle scuole i suoi laboratori di invito alla lettura con gli obiettivi di:

  • Far conoscere la biblioteca e i suoi materiali ai bambini e agli insegnanti e favorirne la fruizione in modo continuativo
  • Promuovere il piacere di leggere
  • Affrontare temi diversi partendo dai libri
  • Far conoscere le iniziative e gli eventi organizzati dalla Biblioteca

Tema dell’anno: “L’emozione di crescere

Quando: alla mattina

Dove : Biblioteca ragazzi Gianni Cordone

Inizio laboratori: a partire da SETTEMBRE 2022

Informazioni e Prenotazioni in Biblioteca tel. 0381/690754 –ragazzi@comune.vigevano.pv.it


Sono io il più coraggioso

Per chi: Scuola infanzia bambini di 4 e 5 anni in piccoli gruppi max 15bambini

Durata: ore 1.30 circa

“Il piccolo Giacomo è un ranocchio bravo e ubbidiente ma, quando cala la notte, la paura è più forte di lui. Non vuole lasciare l’abbraccio della mamma e desidera con tutto il cuore che la storia che il papà gli racconta, seduto sul suo letto, non finisca mai. La luce in corridoio è accesa, però Giacomo ha ugualmente tanta paura. Si sente tanto solo e poi, all’improvviso… Grat grat cirp splash. Che cosa sarà? Lo scoprirà grazie al suo papà e sarà una bellissima e rassicurante sorpresa”

Lettura : “Grat grat cirp splash!” –K. Crowther – BABALIBRI

Laboratorio: Parleremo con i bambini delle loro paure pescando dal sacchetto delle immagini paurose e di cosa fanno per sconfiggere le proprie paure. Ogni bambino realizzerà con materiale di vario tipo un medaglione magico del coraggio – scaccia paura da tenere con sé.


“ Cosa farò da grande?”

Per chi: Scuola infanzia bambini di 4 e 5 anni in piccoli gruppi max 15 bambini

Durata: ore 1.30 circa

I desideri buffi e le fantasie di un bambino e di una bambina sognatori su quello che vorranno e diranno da grandi.

Bimbo non si farà più accompagnare a scuola da nessuno e ci andrà vestito come suo fratello. Bimba aprirà un negozio di animali e venderà leoni, criceti e coccinelle. E tanto altro….

Letture tratte da: Bimbo da grande- M. Barigazzi- LAPIS edizioni e Bimba da grande- M. Barigazzi – LAPIS edizioni

Laboratorio: Chiederemo ai bambini se hanno desideri simili a quelli dei protagonisti dei libri e quali altri sogni hanno per il loro futuro da grandi.

Le fantasie di bambini e bambine sono le stesse? Una bimba può fare il calciatore o guardare le stelle con il telescopio?

Un bimbo può fare il ballerino o prendersi cura dei suoi bambini?

Realizzeremo insieme il “condominio del futuro” su un tabellone dove ad ogni finestra si affaccerà l’immagine di come si vedono i bambini da grandi, disegnata da ognuno di loro.


Il giardino della fantasia

Per chi: classi 1^e 2^della Scuola Primaria

Durata: ore 1 .30 – 2 circa

Giacomino, quando viene messo in castigo, in una stanza grigia senza giochi, o quando i compagni chiassosi lo lasciano in disparte, anziché intristirsi, tira fuori dalla sua tasca un giardino segreto, dove volano aerei, viaggiano galeoni, si annidano pirati. E la cosa ancora più bella è che Giacomino crede così tanto al suo giardino da parlarne con Nina, la compagna di banco. Lei ascolta Giacomino e quando lui tira fuori dalla tasca il suo giardino con il galeone, lei vuole portare i cannoni dorati per sconfiggere i pirati. E piano piano, anche gli altri bambini entrano nel giardino che Giacomino tira fuori dalla sua tasca. Quando i bambini, rientrati in classe in ritardo dopo la ricreazione, racconteranno alla maestra di essersi persi nel giardino di Giacomino, lei capirà.

Lettura: Il giardino in tasca- Indemini L.- ESPRESSIONE editore

Laboratorio: Chiederemo ai bambini come sconfiggono la noia in diverse situazioni. Li inviteremo ad immaginare il loro “giardino in tasca”.

Realizzeranno in piccoli gruppi il loro giardino della fantasia con elementi da incollare e disegni.


La scatola per diventare grandi

Per chi: classe 1^della Scuola primaria

Durata: ore 1.30 – 2 circa

Penelope è al suo primo giorno di scuola. Deve confrontarsi e inserirsi in un ambiente nuovo e come sempre accade è curiosa e intimorita. Al centro dei suoi pensieri c’è il desiderio di fare amicizia con altri bambini, essere accettata, risultare simpatica. Tentativo dopo tentativo, delusione dopo delusione, Penelope compirà per intero questo capitolo della sua crescita scoprendo, alla fine, che la soluzione al problema è assai semplice e a portata di mano: è sufficiente essere se stessi e offrirsi agli altri con semplicità e spontaneità, per quello che si è, senza nessuna ansia di doverli “conquistare”.

 Lettura: La scatola di Penelope- Carnavas P. VALENTINA edizioni

Laboratorio: Parleremo con i bambini del loro primo giorno di scuola e di quello che hanno lasciato a casa o nella vecchia scuola e di quello che hanno trovato nella nuova utilizzando della carte illustrate.

I bambini in questo modo capiranno le cose di cui hanno bisogno ora per affrontare l’avventura della scuola primaria e potranno costruire le scatoline per diventare grandi da incollare sul cartellone della classe.


Le parole delle emozioni

Per chi: classi 2^, 3^e 4^ della Scuola Primaria

Durata: ore 1 .30 – 2 circa

Allegro, triste, eccitato, geloso… Lupo cambia umore alla velocità della luce. E ai suoi amici, sfiniti, gira la testa! È deciso: Lupo deve imparare a stare calmo. Ma come riuscire a controllare le proprie emozioni?

 Lettura: Il lupo che si emozionava troppo- Lallemand O.- Gribaudo

Laboratorio: Parleremo con i bambini del modo in cui Lupo insieme ai suoi amici impara a gestire le emozioni.

I bambini saranno divisi in gruppi e ad ogni gruppo sarà assegnata una emozione con la quale dovrà confrontarsi per realizzare il barattolo con le parole/situazioni che suscitano quella emozione o che aiutano a gestirla.

Alla fine i gruppi si confronteranno e i compagni degli altri gruppi daranno il proprio contributo perché ognuno vive le emozioni in modo diverso.


“ Parole in rima

Per chi: classi 3^ 4^ 5^ della Scuola Primaria

Durata: ore 1 .30 – 2 circa

 

C’è un paese dove le persone parlano poco. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole bisogna comprarle e inghiottirle.

Le parole più importanti, però, costano molto e non tutti possono permettersele.

Il piccolo Philéas è innamorato della dolce Cybelle e vorrebbe dirle “Ti amo”, ma non ha abbastanza soldi nel salvadanaio. Al contrario Oscar, che è ricchissimo e spavaldo, ha deciso di far sapere alla bambina che un giorno la sposerà. Chi riuscirà a conquistare il cuore di Cybelle?

Lettura: La grande fabbrica delle parole- Lestrade de A.- Terre di mezzo editore

Laboratorio: Le parole “sono come gemme preziose”…anche quelle che si utilizzano poco. Mostreremo ai bambini delle filastrocche per indicare loro come realizzare il laboratorio.

Poi, suddivisi in gruppi, costruiranno una o più filastrocche utilizzando le parole pescate nel “bidone delle parole dimenticate“.


“ In viaggio verso il futuro

Per chi: classi 4^-5^ della Scuola Primaria

 

Durata: ore 1 .30 – 2 circa

 

Un bambino guarda il mondo dal finestrino di un treno, vede immagini che scorrono veloci e gli suscitano emozioni e pensieri. E soprattutto domande. Chissà se agli alberi piace il vento che fa il treno, se nel profondo del mare esistono mondi segreti, o come sarebbe la notte senza le stelle.

Un viaggio avventuroso ed incantato.

Lettura: Chissà – Barigazzi M. – Kite edizioni

Laboratorio: Parleremo con i bambini della fine della scuola primaria, dei ricordi e delle esperienze che ognuno porterà con sé. Di cosa immaginano di trovare nel loro futuro alla scuola secondaria.

Ispirandosi alle emozioni suscitate da questi cambiamenti i bambini realizzeranno un calligramma, ovvero una poesia fatta come un’immagine, scritta cioè in modo da realizzare un disegno che rappresenta il soggetto della poesia stessa.