Certificati e autocertificazioni

22 Aprile 2022
ResponsabileMario Busi
Tel0381 299.815/835/879
Fax0381-299830
emailanagrafe@comune.vigevano.pv.it

I certificati sono la prova della registrazione, negli archivi del nostro Comune, di alcuni dei principali avvenimenti nella vita dei cittadini.
I gestori di pubblici servizi e le pubbliche amministrazioni italiane non possono richiedere certificati ai cittadini: in tal caso è sufficiente l’autocertificazione. In fondo a questa pagina trovi alcuni esempi di modelli per l’autocertificazione.

Modalità di rilascio
I cittadini italiani potranno ottenere i certificati anagrafici:

Autocertificazioni
Le pubbliche amministrazioni – esclusa la Magistratura – e i gestori di pubblici servizi (gas, acqua, telefoni, elettricità..) NON POSSONO chiedere o accettare certificati dai cittadini. A questi soggetti i cittadini possono consegnare solo autocertificazioni, i certificati sono nulli.  Le autocertificazioni sono scritte e firmate dai cittadini, senza ricorrere agli uffici comunali.

Il cittadino può firmare due tipi di dichiarazione:
Autocertificazione che contiene i dati che ci sono su uno o più certificati (sono nato a.., mi sono sposata il…, risiedo nel comune…).  Deve solo essere firmata e consegnata o spedita all’ufficio che la richiede.
Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà contiene notizie che non ci sono nei certificati del Comune (sono erede di…, sono proprietario di…, sono dipendente della ditta…) ma che possono essere comunque dichiarate.   In questo caso, oltre alla firma, è necessario che la dichiarazione sia accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità.
Esiste un’alternativa alle autocertificazioni:  a chi mi chiede notizie, posso sempre rispondere indicando la pubblica amministrazione che è in possesso dell’informazione.
Ad esempio, se una pubblica amministrazione mi chiede il certificato di conformità del mio impianto elettrico, posso sempre consegnarle una dichiarazione dove dico che quel certificato è reperibile presso lo sportello unico dell’Edilizia dove l’ho depositato.  A quel punto l’ufficio che l’ha richiesto se lo procura autonomamente.

Link e modelli
Ai link che seguono (da www.comuni.it) è possibile compilare online e stampare:
autocertificazioni
dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà

Documenti
Per l’autocertificazione non sono necessari documenti.
La dichiarazione sostitutiva deve essere accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità.

Legalizzazione fotografie
Serve a testimoniare per iscritto la corrispondenza della fotografia di una persona con i suoi dati anagrafici.
La legalizzazione può riguardare solo le fotografie prescritte per il rilascio di documenti personali.

Come fare
Presentati allo sportello previo appuntamento con un documento d’identità e la fotografia da legalizzare. Se non hai un documento personale, la tua identità dovrà essere sottoscritta da un testimone dotato di documento identità.

Documenti
Un documento d’identità valido (oltre alla fotografia da legalizzare)

Costi
€ 0,26

Dichiarazione dimora abituale – registrazione del permesso di soggiorno ad ogni rinnovo per cittadini stranieri
È obbligatoria se sei cittadino di uno stato non appartenente alla Comunità Europea. E’ indispensabile far registrare nella banca dati dell’anagrafe della popolazione residente il permesso di soggiorno ad ogni rinnovo.

Documenti
permesso di soggiorno

Termini
Entro 60 giorni dalla data di rinnovo del permesso di soggiorno, recati all’Anagrafe per la dichiarazione.
Dopo sei mesi dalla scadenza del permesso di soggiorno, se non ti sei presentato, l’Ufficiale d’Anagrafe ti invita a farlo.
Trascorsi altri 30 giorni sarai cancellato dall’anagrafe della popolazione residente.

Modalità
allo sportello previo appuntamento oppure via email inoltrando scansione o foto del permesso di soggiorno all’indirizzo anagrafe@comune.vigevano.pv.it

Passaggio di proprietà auto
In Anagrafe è possibile autenticare la firma per il passaggio
ATTENZIONE: gli atti di cancellazione d’ipoteca, atti di costituzione di diritti d’usufrutto e uso,  sono ancora di esclusiva competenza dei notai.

Per ulteriori informazioni visitare questa pagina del sito dell’ACI alla voce “vendita di un veicolo/passaggio di proprietà”.
Oggi il certificato di proprietà cartaceo è sostituito dal CdPD, certificato di proprietà DIGITALE: le procedure da seguire sono diverse per chi ha ancora il vecchio certificato e chi invece dispone di quello digitale.

Certificato di proprietà cartaceo (pratica presso i nostri sportelli)
Il venditore deve essere munito di:

  • un documento di identità
  • il codice fiscale
  • il certificato di proprietà dell’auto
  • i dati identificativi dell’acquirente (nome, nascita, residenza e codice fiscale)
  • 1 marca da bollo di € 16,00

Coma fare:

  • non è necessaria la presenza del compratore
  • il venditore si presenta allo sportello Anagrafe munito di quanto indicato in questa pagina alla sezione Documenti e Costi
  • deve aver compilato il quadro T oppure G ( a seconda del modello) del certificato di proprietà con tutti i dati del compratore
  • l’impiegato autentica la firma del venditore sul certificato di proprietà
  • se il veicolo è intestato a una ditta, chi vende deve portare una visura camerale da cui risulti la proprietà
    In alcuni casi l’atto di vendita non viene compilato sul certificato di proprietà. Allora si compilano due copie della sottoscrizione bilaterale sia dell’acquirente che del venditore (i costi saranno quindi doppi).

Certificato di proprietà digitale
Chi ha il certificato di proprietà digitale, per il passaggio di proprietà (e relativa autentica) dovrà rivolgersi direttamente al PRA di Pavia.
Per la pratica relativa al certificato cartaceo, effettuata in Comune
– 1 marca da bollo da € 16,00
– € 0,52 per diritti di segreteria
Per la pratica presso il PRA di Pavia rivolgersi direttamente allo sportello in questione

Autenticazione
Ai nostri sportelli è possibile autenticare la corrispondenza delle copie ai documenti originali (cioè documenti con timbri e firme, non semplici stampe) e l’autenticità di una sottoscrizione.

L’attestazione può riguardate solo documenti che non siano di competenza esclusiva del notaio (procure, contratti tra privati…)
L’autenticazione può essere richiesta al cittadino dai soggetti privati e dalla Magistratura. Alle altre pubbliche amministrazioni, invece, è vietato richiedere l’autenticazione di copie di documenti quando chi li presenta dichiara per iscritto che corrispondono agli originali.

Documenti
Un documento d’identità valido

Termini
Occorre presentarsi allo sportello con il documento originale e la copia da autenticare, oltre a un documento d’identità.

Durata
Le autenticazioni fino a 10 pagine di documenti sono eseguite sul momento, per numeri maggiori è possibile averle per la giornata successiva

Costi
€ 16,52 per ogni dichiarazione anche sottoscritta da più persone
€ 16,52 per copia di documento
€ 16,52 ogni quattro facciate, nel caso di autenticazione di documenti costituiti da più pagine
€ 0,52 solo se la legge prescrive l’esenzione dell’imposta di bollo

Documenti
Se il certificato riguarda se stessi è sufficiente esibire un documento di identità.
Se riguarda altri occorre anche compilare il modello “Richiesta Certificati” e firmarlo.

Durata
Il rilascio è immediato.
I certificati hanno validità di sei mesi.

Costi
Un certificato costa € 16,52 che comprende imposta di bollo (se dovuta) e diritti di segreteria. In pochissimi casi la legge prescrive l’esenzione dall’imposta di bollo e si pagano solo € 0,26 di diritti di segreteria.
Il costo dei certificati storici con ricerca d’archivio è di € 16,52 + € 5,16 per ogni persona che compare sul certificato.
Il pagamento può essere effettuato esclusivamente con Bancomat o carta di credito.

Per richiesta e recapito via posta dei certificati (l’indirizzo dell’ufficio è ‘Anagrafe – Comune di Vigevano – Corso V. Emanuele II n° 25 – 27029 Vigevano PV)
– inviare richiesta motivata allegando marca da bollo da € 16,00 e per i diritti di segreteria € 0,52, oltre a busta preaffrancata con indirizzo del destinatario.
– se prevista esenzione del bollo specificarlo nella richiesta e inviare solo € 0,26 per diritti di segreteria, oltre alla busta preaffrancata con indirizzo del destinatario
E’ anche possibile procedere al pagamento tramite il nodo PagoPA, dopo aver contattato l’ufficio Anagrafe tramite la seguente mail: anagrafe@comune.vigevano.pv.it