Il dolore, le foibe, L’esilio. La frontiera adriatica e le memorie divise d’Europa

Sala Franzoso, Venerdì 10 febbraio ore 18.00

Il tema delle foibe e dell’esodo giuliano è da sempre un argomento molto delicato, affrontato da alcuni con reticenza e da altri con una certa strumentalizzazione.

Rete Cultura Vigevano e la Biblioteca Civica, con l’intento di fare chiarezza su quei tragici avvenimenti vogliono ricordare quei tragici avvenimenti che causarono tanti dolori e lutti e aiutare a comprendere, affrontando il tema dal punto di vista storico, le origini e le conseguenze.

Solo in questa maniera può essere possibile difendere degnamente la memoria delle tante vittime e dei tanti profughi.

Quest’anno, grazie alla collaborazione dell’Istituto pavese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, il prof. Pierangelo Lombardi, già docente di Storia Contemporanea, attualmente docente di Storia dell’Europa contemporanea presso l’Università di Pavia, nonché Presidente dell’Istituto stesso, ci accompagnerà nei tanti percorsi della Storia e nelle tante vicende dei luoghi giuliano-dalmata.

La legge istitutiva del Giorno del Ricordo invita a “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.