NOI - mille volti e una bugia Il tempo degli dei Divina Commedia Non mi hai detto più ti amo Piccole gonne The deep blue sea Sei personaggi
Strumenti personali
Sei qui: Home Eventi VERDI LEGGE VERDI

VERDI LEGGE VERDI

Verdi si racconta attraverso: la sua famiglia d'origine, la prima spinetta, la sua formazione, il Conservatorio.
verdi legge verdi

verdi legge verdi

Quando: il 25/01/2019 dalle 21:00 alle 23:30

Dove: Teatro Cagnoni

Contatto: teatro cagnoni - 0381 82242 - cagnoni@comune.vigevano.pv.it

Aggiungi l'evento al calendario: iCal - Google Calendar

Venerdì 25 Gennaio 2018 - ore 21,00

 

"VERDI LEGGE VERDI”

diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory

Lo spettacolo

“Verdi legge Verdi” scritto, diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory, accompagnato in scena al pianoforte dalla pianista giapponese Yuna Saito, Maestro collaboratore dell’Accademia Teatro alla Scala, mette in scena la vita di Verdi come un romanzo. Dove Finazzer Flory impersona Verdi con uno straordinario make-up come se fosse uscito magicamente dal celebre ritratto di Boldini e racconta le tante sfaccettature i lati straordinari della personalità del massimo operista italiano dell'Ottocento per permettere al pubblico di seguire le vicende di un uomo schivo che non amava gli onori e che considerava la Sua

opera più grande non il suo ricco repertorio di melodramma ma la costruzione a

sue spese della Casa di Riposto per Musicisti, per regalare al pubblico un'affascinante serata emanata dalla personalità straordinaria come fu, com'è quella di Giuseppe Verdi.


Verdi si racconta attraverso: la sua famiglia d'origine, la prima spinetta, la sua formazione, il Conservatorio. Il suo rapporto con la musica e Wagner, i librettisti come Arrigo Boito i suoi consigli a un giovane compositore e ai cantanti. La sua relazione con l’Italia, la sua esperienza di deputato.

Il suo punto di vista sull'arte, sul teatro, sulla musica, sulla relazione tra la cultura universale e l'identità dei popoli. Il suo giudizio del pubblico e l’incontro coni direttori in particolare Toscanini. La sua relazione con Shakespeare con commenti e le sue verità su Otello Macbeth e Falstaff. Il dietro le quinte e le polemiche: Rigoletto e Traviata.

| suoi libri Dante Alighieri e | promessi sposi di Alessandro Manzoni: impeto e bisogno del Requiem! Breve ricordo di tutte le sue opere dall’Oberto al Falstaff.

Le ultime fatiche, il suo rapporto con Parigi, Londra, l’amore per la natura e infine le disposizioni testamentarie.


Interprete di Giuseppe Verdi: Massimiliano Finazzer Flory

Con accompagnamento al pianoforte con Yuna Saito Maestro dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano.

 

Preludio - La Traviata (1853) - Atto |, scena Il

Ella giammai m’amò — Don Carlo (1867) — Atto IV al pianoforte

Dio mi potevi scagliar — Otello (1887) - Atto Ill — scena Ill al pianoforte

Sinfonia - Macbeth (1847) al pianoforte

Va pensiero, Sinfonia — Nabucco (1842) al pianoforte Sinfonia + La forza del destino (1862) al pianoforte Preludio — Aida (1871) al pianoforte

La donna è mobile - Rigoletto (1851) — Atto III Parigi, o Cara - La Traviata (1853) - Atto III, scena V Lacrymosa — Requiem (1874) al pianoforte

Dies Irae — Requiem (1874) al pianoforte

Tutto nel mondo è burla — Falstaff (1893) - Atto III, Scena Il

Lo spettacolo ha una durata di circa 70 minuti.

Breve curriculum dello spettacolo:

—        Teatro dell'Opera di Astana, Kazakistan

—         New York, Columbus Day 2017

—        Teatro Farnese di Parma

—         Palazzo Braschi, in collaborazione con il Teatro dell'Opera di Roma

—        Casa Verdi, Milano

—        Tourin Lombardia in collaborazione con l'Accademia del Teatro alla Scala e Regione Lombardia

 

Assegnazione obbligatoria del posto da Martedì 8 Gennaio 2019 presso la biglietteria del Teatro
(dal martedì al sabato escluso festivi dalle 17.00 alle 20.15).
Notizie