Sections
Strumenti personali
Sei qui: Home Contenuti Eventi RIGORE E TRASGRESSIONE NELL'ARTE DI FULVIO BELMONTESI

RIGORE E TRASGRESSIONE NELL'ARTE DI FULVIO BELMONTESI

Locandina

Locandina

Quando: dal 04/05/2019 al 02/06/2019

Dove: Vigevano - Pinacoteca C. Ottone

Aggiungi l'evento al calendario: iCal - Google Calendar

“RIGORE E TRASGRESSIONE NELL’ARTE DI FULVIO BELMONTESI” DUPLICE MOSTRA COMMEMORATIVA PER IL CENTENARIO DELLA NASCITA

 

In occasione del centenario della nascita dell’artista Fulvio Belmontesi si terranno due mostre personali nelle due regioni in cui ha vissuto e operato. La prima col patrocinio del Comune di Vigevano avrà luogo presso la Pinacoteca Civica - Castello Sforzesco e sarà inaugurata sabato 4 maggio alle ore 17, sino a domenica 2 giugno. La seconda avrà luogo presso il Centro Studi e Casa Museo “Osvaldo Licini” a Monte Vidon Corrado (FM) nelle Marche, col patrocinio del Comune, si terrà da sabato 14 dicembre a domenica 9 febbraio 2020.

Nato nel 1919 a Grottazzolina (FM) nelle Marche l’artista è poi vissuto a Vigevano, ma ha mantenuto vive le sue origini operando ed esponendo in entrambe le regioni. “Le sue opere appartengono alla corrente astratta concreta“ dice il professor Domenico Pupilli, artista, critico d’arte, nonché amico e conterraneo di Belmontesi, ma sono caratterizzate “.....da due elementi fondamentali: da un lato il colore, che appare suadente e lieve, disperso sulla tela come un’essenza, giocato prevalentemente su toni chiari e a volte fiabeschi, sempre comunque evocativi, lirici; dall’altro la linea, o sarebbe meglio dire l’incisione della linea tracciata con precisione millimetrica, a creare un reticolato sottilissimo e impenetrabile...” come scrive il critico Luciano Caramel che lanciò l’artista nel 1972 con una personale alla galleria Vismara a Brera - Milano.

L’Artista ha esposto e collaborato con i maggiori esponenti della corrente astratta, da Luigi Veronesi a Bruno Munari, da Antonio Calderara a Mario Ballocco.

“...artista raffinato e prezioso, e uomo di grande nobiltà e gentilezza.” lo definisce Elena Pontiggia, critica d’arte che lo ha seguito nel suo evolversi creativo e così lo ha ricordato in occasione della prossima mostra. In occasione della cerimonia di inaugurazione saranno presenti:

dott. Pier Luigi Muggiati - curatore dei Musei e della Pinacoteca Civica;

dott. Giuseppe Castelli - critico che ha curato la presentazione della mostra lombarda;

prof. Domenico Pupilli - artista e critico che ha curato la presentazione della mostra marchigiana.

Saranno presenti inoltre gli artisti e colleghi di Fulvio Belmontesi, che esporranno a ricordo dell’artista una loro opera nella sezione “Gli amici di Fulvio”.