Sections
Strumenti personali
Sei qui: Home Contenuti Eventi Mostra Bansky

Mostra Bansky

Venerdì 15 febbraio 2019 Mostra di Bansky al MUDEC di Milano
logo

logo

Quando: dal 15/02/2019 al 15/03/2019

Dove: Milano

Aggiungi l'evento al calendario: iCal - Google Calendar

L'Associazione Amici di Palazzo Crespi e il C.R.A.A.L. Ducale organizzano per venerdì 15 febbraio 2019 una visita guidata alla Mostra di Bansky al MUDEC di Milano

PROGRAMMA:
Ritrovo: Stazione ferroviaria di Vigevano ore 13:30
Visita guidata: ore 15:30
Costo (biglietto treno + biglietto mostra + guida + microfono):
Euro 30,00 per soci APC e C.R.A.L
Prenotazioni e pagamento entro il 25 gennaio in Biblioteca

Banksy, artista e writer inglese la cui identità rimane tuttora nascosta, è considerato uno dei maggiori esponenti della street art contemporanea. Le sue opere sono spesso connotate da uno sfondo satirico e trattano argomenti universali come la politica, la cultura e l'etica. L’alone di mistero che, per scelta e per necessità, si autoalimenta quando si parla della figura di Banksy lo fa diventare un vero e proprio mito dei nostri tempi. La sua protesta visiva coinvolge un vastissimo ed eterogeneo pubblico e ne fa uno degli artisti più amati dalle giovani generazioni.
Sono già state organizzate diverse mostre su Banksy presso gallerie d’arte, ma mai un museo pubblico ha ospitato finora una sua personale. Il MUDEC-Museo delle Culture di Milano per la prima volta in assoluto presenta una mostra personale sull’artista inglese.

“The Art of Banksy. A visual protest”, in mostra al MUDEC dal 21 novembre 2018, è un progetto espositivo curato da Gianni Mercurio, che raccoglierà in un unico luogo pubblico per la prima volta oltre 70 lavori tra dipinti, sculture, prints dell’artista inglese, corredati di oggetti, fotografie e video, che racconteranno attraverso uno sguardo retrospettivo l’opera e il pensiero di Banksy. Un percorso a suo modo accademico e insolito, ma coerente con la mission di un museo come il MUDEC, ovvero quella di fornire a ogni fascia di pubblico le chiavi di lettura per comprendere (e apprezzare) le culture del mondo e i grandi temi della contemporaneità attraverso tutte le arti visive, performative e sonore. La mostra non è autorizzata dall’artista.