Cultura
Strumenti personali
Sei qui: Home Sottopagine Rete Cultura Vigevano Notizie ed eventi da Rete Cultura UN EBREO A VIGEVANO

UN EBREO A VIGEVANO

La significativa vicenda di Leon Rudich, medico, semplicemente ebreo Giovedì 24 gennaio – ore 21.00 – Sala Franzoso della Biblioteca Civica A cura ANED Provinciale e ANPI Vigevano
rudich

rudich

Leon Rudich non è stato un grande eroe; non è stato un combattente valoroso che abbia sfidato fascisti e nazisti in scontri epici a costo della sua vita; non è stato un sopravvissuto dei campi di sterminio in cui siano scomparsi tutti i suoi familiari; non ha scritto saggi densi di riflessioni profondissime o memorie toccanti di vicende drammatiche accadute a lui, alla sua famiglia o al suo popolo; la sua vicenda non ha avuto un finale tragico come quella di sei milioni di suoi correligionari.

No, Leon Rudich è stato un uomo tranquillo con la vocazione del medico.

Faceva il medico per mantenere se stesso e la sua famiglia, certo, ma anche per solidarietà verso i più deboli, i più indifesi.

Un benefattore, nel suo piccolo.

E allora perché Leon Rudich?

Abbiamo scelto di raccontare la sua vicenda, a volte ragionando su un semplice indizio, a volte lavorando anche di fantasia, per descrivere lo sfondo davanti al quale il dottor Rudich si è mosso e nel quale ha rischiato di essere stritolato. Abbiamo cercato di offrire all’ascoltatore spunti per una riflessione su alcuni momenti del 900.

Su questi momenti, politici, autorità, intellettuali, artisti, opinionisti e magistrati…

troppo spesso sono stati reticenti (quando non complici) e il loro comportamento non è stato sufficientemente determinato nell’impedire quei “piccoli passi” che, a poco a poco, ma inesorabilmente,conducono e riconducono, alla catastrofe.