Nuova stagione
Strumenti personali
Sei qui: Home Eventi NON SI LASCIA NESSUNO INDIETRO [Fuori Abbonamento]

NON SI LASCIA NESSUNO INDIETRO [Fuori Abbonamento]

E’ il terzo anno consecutivo che rappresentiamo “Non si lascia nessuno indietro”. Questa volta in Sala Grande. Il lavoro è nato da un laboratorio narrativo e teatrale che ho condotto con gli alpini di Vigevano.
non si lascia nessuno indietro

non si lascia nessuno indietro

Quando: il 20/03/2018 dalle 21:00 alle 23:00

Dove: Teatro Cagnoni

Contatto: teatro cagnoni - 0381 82242 - cagnoni@comune.vigevano.pv.it

Aggiungi l'evento al calendario: iCal - Google Calendar

Martedì 20 Marzo 2018

ore 21,00

2017-loghi-non-si-lascia-indietro

 

Presentano

NON SI LASCIA NESSUNO INDIETRO

Scritto e diretto da Mimmo Sorrentino

con Luca Cavalieri, il maestro…e gli alpini di Vigevano

 

 

E’ il terzo anno consecutivo che rappresentiamo “Non si lascia nessuno indietro”. Questa volta in Sala Grande. La mattina per le scuole. La sera per gli adulti.  “Non si lascia nessuno indietro” racconta la Storia e la Storia non invecchia. Anzi. Si rinnova. La Storia racconta sempre il nostro presente. E’ il carburante del presente. Lo fa crescere. Ed è forse per questo che “Non si lascia nessuno indietro”, che racconta la storia degli alpini dalla fondazione del corpo (1872) alla seconda guerra mondiale, dopo tre anni dalla sua prima rappresentazione, continua a crescere, a essere richiesto, visto, applaudito, discusso.

Il lavoro è nato da un laboratorio narrativo e teatrale che ho condotto con gli alpini di Vigevano. Più ascoltavo i racconti degli alpini nella loro sede e più mi sembrava che questi uomini, molti dei quali nonni, sentivano forte l’esigenza di conoscere da dove provenissero e su quali fatti storici si fondassero i valori che li spingono a essere sempre pronti a dare una mano a chi è in difficoltà, a pensare alla loro vita come vita da spendere per gli altri. Così mi sono fatto prestare dei libri sulla storia degli alpini. Nel leggerli ho scoperto una storia di Italia che non conoscevo perché narrava di italiani comuni. Quelli che sudano lavoro. Che cantano. Che sono carne da macello. Imprecatori. Altruisti. Generosi. Ingegnosi. Festosi. Solidali. Epici. Personaggi e accadimenti sono narrati con un linguaggio epico popolare. Ci si commuove e ci si diverte. Ci si interroga e si beve grappa. Ma soprattutto, grazie alla storia degli alpini, ci si sente fieri di essere italiani. E la professionalità con cui dodici alpini, coadiuvati dall’attore Luca Cavalieri e dal maestro Luca Fogarolo, sono in scena ne costituisce la testimonianza più sincera.

Mimmo Sorrentino

 

Informazioni costi e acquisto biglietti

Elenco prezzi stagione 2017/2018

Per orari, modalità d'acquisto e informazioni sui biglietti e abbonamenti visita la pagina dedicata