Sections
Strumenti personali
Sei qui: Home Contenuti notizie Reddito di Inclusione (REI)

Reddito di Inclusione (REI)

Misura di contrasto alla povertà: cosa è e come richiederla
Banner REI

Banner REI

Reddito di Inclusione (REI)

Il Reddito di inclusione (REI) è una misura di contrasto alla povertà dal carattere universale, condizionata alla valutazione della condizione economica. Verrà erogato dal 1°gennaio 2018 e sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione).

Il REI si compone di due parti:

1. un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI);

2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà, predisposto sotto la regia dei servizi sociali del Comune.

 

Modulistica e requisiti

 

Presentazione domanda

La domanda compilata e completa degli allegati potrà essere presentata dall'interessato o da un componente del nucleo familiare a partire dal 20 dicembre 2017

al Comune di Vigevano, Piazza Calzolaio d.Italia 1  Settore Politiche Sociali

nei seguenti giorni e orari e con le seguenti condizioni:

1. per gli utenti già in carico al Servizio Sociale Professionale

ogni questione sul REI andrà valutata con il proprio Assistente sociale di riferimento (diventa ulteriore strumento del progetto sociale in corso) previo appuntamento telefonando alla segreteria di settore n.0381-299.856 dal martedì al giovedì h.10.30-13.00

2. per i nuovi utenti

il mercoledì e il giovedi h.10.30-13.00 presso lo sportello del Settore Politiche Sociali

3. per gli utenti già beneficiari di domanda SIA

rivolgersi previo appuntamento all'Assistente sociale d.ssa Foti - tel.0381.698907 int.211

presso Piazza Calzolaio d'Italia n.25 - sede Servizio SIL e disabilità - il martedì h.11.30-13.30/ mercoledì h.14.00-15.00/ giovedì h.9.00-13.00

 

Progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa

Il Progetto viene predisposto dai servizi sociali del Comune, che operano in rete con i servizi per l'impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell'ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti non profit.

Il Progetto riguarda l'intero nucleo familiare e prevede specifici impegni che vengono individuati da operatori sociali opportunamente identificati dai servizi competenti, sulla base di una valutazione delle problematiche e dei bisogni. La valutazione prende in considerazione diverse dimensioni: le condizioni personali e sociali; la situazione economica; la situazione lavorativa e il profilo di occupabilità; l'educazione, l'istruzione, la formazione; la condizione abitativa; le reti familiari, di prossimità e sociali.

 

Per coloro che già beneficiano del SIA

Coloro ai quali è stato riconosciuto il SIA nell'anno 2017 continueranno a percepire il relativo beneficio economico, per tutta la durata e secondo le modalità previste. I beneficiari del SIA saranno inoltre abilitati, a partire dal 1°gennaio 2018, ai prelievi di contante entro il limite previsto per il REI (240 euro al mese).

Se i beneficiari del SIA soddisfano anche i requisiti per accedere alla nuova misura, potranno richiedere la trasformazione del SIA in REI. In ogni caso verrà garantita la fruizione del beneficio maggiore. Qualora si decida di passare dal SIA al REI, la durata del REI sarà ridotta del numero di mesi per i quali si è percepito il SIA. Il beneficio, in tal caso, verrà erogato sulla stessa Carta di pagamento.

Coloro che già beneficiano del SIA e non intendono passare al REI, alla scadenza del SIA possono comunque richiedere l'accesso al REI, se in possesso dei requisiti. In questo caso il REI avrà una durata massima di 6 mesi, al fine di assicurare una copertura complessiva del beneficio (SIA+REI) pari a 18 mesi.

Coloro che hanno finito di usufruire del SIA con il bimestre settembre/ottobre 2017 e che risultano avere i requisiti per accedere al REI riceveranno il beneficio anche nel bimestre novembre/dicembre, al fine di non interrompere il beneficio.